Accedi Registrati
La Federazione Italiana Sport Rotellistici, con sede a Roma in viale Tiziano 74, gestisce e promuove le attività rotellistiche in Italia sotto l'egida del C.O.N.I. Tramite le associazioni affiliate, i Comitati Regionali e le Delegazioni Territoriali è presente su tutto il territorio nazionale. Per lo svolgimento dell'attività internazionale aderisce alla F.I.R.S. (Fédération Internationale de Roller Sports) e alla C.E.R.S. (Confédération Européenne de Roller Skating). Presidente è l'On. Sabatino Aracu, che guida anche la Federazione internazionale.
Così come accadde all'estero, anche in Italia le attività rotellistiche a partire dai primi anni del '900 ebbero carattere essenzialmente ricreativo non agonistico e praticate quasi esclusivamente da persone adulte. Spesso le competizioni erano frutto di iniziative locali, con categorie di appartenenza non ben definite, senza alcuna programmazione e regolarità di svolgimento. Solo negli anni Venti si avvicinarono al mondo delle rotelle le generazioni più giovani e da quel momento l'hockey e il pattinaggio divennero un movimento sportivo a tutti gli effetti. In Italia il centro propulsore delle discipline rotellistiche fu certamente Milano e proprio nel capoluogo lombardo il conte Alberto Bonacossa, grande figura di dirigente sportivo che aveva fondato anche la Federazione Italiana Sport del Ghiaccio ed editore de la Gazzetta dello Sport, su sollecitazione della dirigenza CONI, fondò la Federazione Italiana Pattinaggio a Rotelle (FIPR). Queste di seguito le tappe che hanno portato alla Federazione Italiana Sport Rotellistici come è ora.
1922 - Nasce la F.I.P.R. (Federazione Italiana Pattinaggio a Rotelle) con sede a Milano.
1926 - Due federazioni: F.I.P.R.H. (Federazione Italiana Pattinaggio a Rotelle e Hockey) e F.I.R.H. (Federazione Italiana Rotelle Hockey). Soltanto la prima svolse attività agonistica.
1933 - Cambio di sigla: F.I.H.P.R. (Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio a Rotelle) con sede a Roma.
1936 - Entra l'hockey su prato, la sigla rimane la stessa.
1939 - Cambia ancora la denominazione: F.I.H.P. (Federazione Italiana Hockey Pattinaggio), la sede è sempre a Roma.
1940 - F.I.O.P. (Federazione Italiana Ochei Pattinaggio).
1943 - F.I.O.P. sino ad agosto a Roma, dal novembre a Venezia.
1944 - Due federazioni: a Milano F.I.O.P. dall'agosto, a Roma F.I.H.P. dal giugno.
1945 - A Milano F.I.O.P. sino al mese di aprile, da maggio ancora due federazioni a Milano: Alta Italia F.I.H.P., a Roma Centrosud F.I.H.P.
1946 - La F.I.H.P. unificata trasferisce la sua sede a Bologna nel mese di marzo.
1966 - La sede torna a Roma con il C.T.A. temporaneamente a Milano per esigenze tecnico-amministrative.
1973 - Con un'assemblea a Coverciano, nel mese di settembre, l'hockey su prato esce dalla F.I.H.P. e costituisce un'altra Federazione.
2016 - in agosto il CIO stabilisce che la disciplina dello skateboarding entra nel programma olmpico di Tokyo 2020.
2016 - l'assemblea straordinaria del 3 dicembre modifica la denominazione della federazione in Federazione Italiana Sport Rotellistici (F.I.S.R.).

IL TUO IP

- FISR PUGLIA -

CERCA

VISITATORI

© 2017 FISR PUGLIA. Federazione Italiana Sport Rotellistici. Comitato Regionale Puglia All Rights Reserved.
Presidente Nicola Calò - Via Madonna della Rena, 3 c/o Stadio della Vittoria - Bari - 70123 - P. IVA 01384781009
Tel./Fax. 080 5348150 - Cell 347 5939455 email puglia@fisr.it

I cookie aiutano il nostro sito a fornire i propri servizi. Navigando sul sito accetti il loro utilizzo. Per avere maggiori dettagli sull'utilizzo dei cookie nel nostro portale puoi consultare la sezione